Blog

Una vacanza per scoprire i musei vaticani pernotta in un boutique hotel

Tesori preziosi, custoditi con cura e sincero amore per il bello, opere d’arte di incomparabile bellezza ne fanno uno dei musei più apprezzati nel mondo. Da visitare assolutamente.

hotel musei vaticani

La creazione di Adamo – cappella sistina – Roma

Per vivere un’esperienza insolitamente bella vieni nel nostro boutique hotel

Una volta entrati nel nostro hotel, il Triviho Luxury Hotel, vi accoglierà il nostro qualificato staff per accompagnarvi nelle nostre eleganti rooms. Ambienti contraddistinti da lusso e arte, spazi ampi e sobri. Dotati di tutti i confort per rendere unico il soggiorno nel nostro Hotel.

Le Suite per viaggiatori molto esigenti, sono dotate di angolo living con chaise long e coffee table, bagno con ampia cabina doccia e doppio lavandino. Oltre ad un ampia gamma di servizi di base, a richiesta servizio di laundry, airport transfre, city tour e un comodo parcheggio privato.

Nei musei vaticani alla scoperta dei suoi tesori

Le origini risalgono al 1503, quando Papa Giulio II, donò la sua collezione privata al Vaticano, da allora altri papi seguirono il suo esempio, fino a farla diventare una delle più grandi collezione di opere d’arte del mondo. I gioielli custoditi al suo interno sono magnifici esempi dell’arte e dell’ingegno umano.

Dai capolavori del Rinascimento italiano, Raffaello, Michelangelo, i grandi capolavori della statuaria classica, il dipartimento etnografico con le testimonianza delle civiltà extra europee, il dipartimento dell’arte moderna e contemporanea, un insieme di musei che rendono evidente l’attenzione che la Chiesa Cattolica ha sempre avuto nei confronti dell’arte e dell’essere umano come uomo artista. Una secolare stratificazione di opere e di autori.

I Papi hanno voluto collezionare, custodire e raccogliere le testimonianze più preziose e più importanti. Potrete visitare le Stanze di Raffaello, dove il celebre pittore con i suoi discepoli decorò gli appartamenti di Papa Giulio II. Gli affreschi delle quattro enormi sale in sequenza, sono davvero spettacolari. O ancora la Galleria delle Carte Geografiche, dove sulle pareti laterali ci sono mappe raffiguranti le regioni italiane e i possedimenti della Chiesa, accompagnate da rappresentazioni sul soffitto che richiamo i principali eventi religiosi avvenuti in esse.

Il corridoio si trova lungo l’itinerario che porta alla Cappella Sistina il più importante tesoro del Vaticano. Opera d’arte di inestimabile grandezza, affrescata da artisti del calibro di Botticelli, Perugino e Michelangelo. Luogo altamente simbolico, dove la narrazione delle scritture sacre cristiane prende forma, attraverso la raffigurazione delle Storie della Genesi, dalla Creazione, alla Caduta dell’Uomo, al Diluvio Universale al rinascere dell’umanità con la famiglia di Mosè. Chi arriva a Roma non può non visitare i musei vaticani.